15 MOTIVI PER VISITARE L’EXPO

Expo mascotte

Expo 2015 è partito e gli occhi di tutto il mondo sono puntati su Milano e sull‘Esposizione Universale che sta mantenendo le promesse fatte alla vigilia: portare visitatori di tutto il mondo nel capoluogo meneghino, rendendolo per 6 mesi – fino alla chiusura del 31 ottobre – l’epicentro di moda, architettura, design, arte e cultura, tutti incentrati sul tema della nutrizione come energia vitale per il pianeta.

Ma quali sono i motivi principali per i quali visitare l’Expo? Ecco una lista delle 15 principali attrazioni – rigorosamente non in ordine di importanza – dell’Esposizione Universale!

1. L’Expo 2015 è una mostra di architettura moderna a cielo aperto!
Ogni nazione è presente all’Esposizione Universale con un proprio padiglione che è stato realizzato, in molti casi, da architetti di fama internazionale. Da quello degli Emirati Arabi realizzato da Norman Foster a quello del Kuwait progettato da Italo Rota, l’Expo propone il meglio dell’architettura moderna attraverso soluzioni innovative e spettacolari che ne fanno una delle ‘mostre‘ più belle di sempre.

2. Con le 115 giornate nazionali in programma si può fare il giro del mondo senza spostarsi da Milano!
Ogni Paese avrà la sua giornata nazionale per presentare il meglio della sua produzione alimentare ma anche cultura e tradizioni locali.

3. Si può visitare Expo anche di sera
Expo 2015 è anche e soprattutto spettacoli serali. Dalle 19 in poi, infatti, i padiglioni dell’Esposizione Universale diventano luogo di ritrovo per la movida milanese ed internazionale con una serie di spettacoli, mostre ed eventi musicali e non solo che promettono di attrarre milioni di visitatori. Anche il Cirque du Soleil si esibisce qui.

4. La moda ha un ruolo predominante nell’Esposizione Universale 2015
Ad Expo 2015 si parla di cibo ma anche di moda che è un’altra delle grandi protagoniste dell’evento che coinvolge Milano per sei mesi. Mostre dei più grandi stilisti italiani e stranieri sono previste durante tutto l’arco dell’evento. Inoltre, limited edition sono pensate esclusivamente per Expo 2015 dalle principali case di moda.

5. Expo si racconta attraverso le mostre fotografiche
Tante le mostre fotografiche in programma che vogliono illustrare in modo emozionale il rapporto tra l’uomo e il cibo come nutrimento non solo del corpo ma anche dell’anima.

6. La natura è la grande protagonista di quasi tutti i padiglioni
Ad esempio, nel padiglione degli Stati Uniti è riprodotto un vero e proprio orto con più di quaranta varietà di verdure e cereali diverse. Il particolare più emozionante? Per costruire questo padiglione – interamente in legno – è stato utilizzato materiale recuperato a Coney Island dopo le devastazioni del ciclone Sandy.

7. Solo ad Expo 2015 è possibile provare cibi internazionali…anche inusuali!
L’Esposizione Universale sarà l’unica occasione per provare cibi vietati nel nostro Paese, grazie ad una speciale deroga dell’Unione Europea. Spazio, dunque, a piatti a base di cavallette, larve e pane fatto con farina di legno.

8. Expo nutre anche l’anima
Per la prima volta nella storia dell’Esposizione Universale, a Milano ci sarà anche il Vaticano con un suo padiglione dedicato alla religione come cibo dell’anima. La struttura, fortemente voluta da Papa Francesco, ha un design estremamente minimal.

9. Spazio alle architetture mobili
Tanto ingegno e sapienza nel costruire padiglioni spettacolari non possono andare sprecati e dunque alla fine dell’Expo molte strutture verranno smontate per essere trasportate nel Paese di origine. Ad esempio, quello del Bahrain tornerà in patria per diventare un orto botanico mentre quello del Principato di Monaco sarà donato al Burkina Faso per ospitare un progetto della Croce Rossa.

10. Tanti gli eventi…fuori Expo
Come se fosse una seconda edizione annuale del Fuori Salone del mobile, anche in occasione di Expo 2015 sono tanti gli eventi collaterali che si svolgono al di fuori del perimetro dell’Esposizione Universale e tantissimi di questi sono dedicati alla moda. Biagiotti, Prada, Armani, Gucci, Trussardi presenteranno le loro nuove collezioni proprio durante questi eventi.

11. Solo ad Expo 2015 è possibile vedere un vero e proprio bosco austriaco
Gli architetti e i designer del padiglione austriaco hanno davvero voluto ‘strafare’ ricreando una vera e propria foresta austriaca all’interno della struttura con quasi 600 mq di alberi, muschio e arbusti.

12. L’architettura di Expo 2015 pensa anche ai diversamente abili
Percorsi facilitati sono pensati anche per i portatori di handicap nella convinzione che l’Esposizione Universale debba essere un evento davvero alla portata di tutti.

13. Imperdibile il Padiglione Italia
Il Padiglione Italia offre nei suoi tre piani il meglio dell’identità italiana. Fosse anche solo per amore di patria, non si può perdere una visita alla struttura pensata da Marco Balich e realizzata su progetto di Nemesi&Partners.

14. Il padiglione Cina si fa in tre
La struttura architettonica che ospita la Cina, infatti, si suddivide in tre diverse realtà che si incentrano sul tema dell’essere umano come parte integrante della natura circostante.

15. Non si sa quando tornerà in Italia l’Esposizione Universale
L’evento viene organizzato ogni cinque anni ma è davvero difficile che torni nel nostro Paese, almeno in un futuro recente. Come perdersi questa occasione?

No comments yet.

Leave a Comment